PERCHE' PIROTECNICA 2000.
I prodotti Pirotecnica 2000 sono sinonimo di assoluta sicurezza:
"MARCHIO CE" I prodotti marchiati CE sono soggetti a continui test durante tutto il ciclo produttivo. Solo i prodotti con i requisiti di più alta qualità potranno essere commercializzati. I prodotti ce si suddividono in diverse categorie (1°-2°-3°-4°) i prodotti categoria 1°-2° non hanno obblighi di annotazione nei registri carico e scarico, e possono essere venduti solo tramite esibizione di un documento di riconoscimento.

Gli articoli pirotecnici sono classificati in categorie dal fabbricante conformemente al loro tipo di utilizzazione, alla loro finalità e al livello di rischio potenziale, compreso il livello della loro rumorosità. Gli organismi notificati di cui all'articolo 10 confermano la classificazione in categorie secondo le procedure di valutazione di conformità di cui all'articolo 9.
La classificazione in categorie è la seguente:
a)   fuochi d'artificio:
categoria 1: fuochi d'artificio che presentano un rischio potenziale estremamente basso e un livello di rumorosità trascurabile e che sono destinati ad essere utilizzati in spazi confinati, compresi i fuochi d'artificio destinati ad essere usati all'interno di edifici d'abitazione;
categoria 2: fuochi d'artificio che presentano un basso rischio potenziale e un basso livello di rumorosità e che sono destinati a essere usati al di fuori di edifici in spazi confinati;
categoria 3: fuochi d'artificio che presentano un rischio potenziale medio e che sono destinati ad essere usati al di fuori di edifici in grandi spazi aperti e il cui livello di rumorosità non è nocivo per la salute umana;
categoria 4: fuochi d'artificio che presentano un rischio potenziale elevato e che sono destinati ad essere usati esclusivamente da persone con conoscenze specialistiche, comunemente noti quali «fuochi d'artificio professionali», e il cui livello di rumorosità non è nocivo per la salute umana;
b)   articoli pirotecnici teatrali:
categoria T1: articoli pirotecnici per uso scenico che presentano un rischio potenziale ridotto;
categoria T2: articoli pirotecnici per uso scenico che sono destinati esclusivamente all'uso da parte di persone con conoscenze speciali­stiche;
c)   altri articoli pirotecnici:
categoria P1: articoli pirotecnici diversi dai fuochi d'artificio e dagli articoli pirotecnici teatrali che presentano un rischio potenziale ridotto;
categoria P2: articoli pirotecnici diversi dai fuochi d'artificio e dagli articoli pirotecnici teatrali che sono destinati alla manipolazione o all'uso esclusivamente da parte di persone con conoscenze specialistiche.
2. Gli Stati membri informano la Commissione delle procedure in base alle quali identificano e autorizzano le persone con conoscenze specialistiche.


normativeNormativa t.u.l.p.s. 

  normativeNormativa 2012_decreto_26_nov_modifica_tulps.pdf


normativeNormativa 3_4_12_gu_102_2012.pdf

   normativeNormativa circolare_3406_del_13_04_12.pdf


 normativeNormativa decreto_272_del_2002_art_20.pdf   

 
normativeNormativa dm_gu_198_agosto_2011.pdf  



1) I dispositivi d’accensione devono avere un innesco affidabile e disporre di una sufficiente capacità d’innesco in tutte le condizioni d’uso normali e prevedibili.

2) I dispositivi d’accensione devono essere protetti contro scariche elettrostatiche in condizioni normali e prevedibili d’immagazzinamento e d’uso.

3) I dispositivi elettrici di accensione devono essere protetti contro i campi elettromagnetici in condizioni normali e prevedibili d’immagazzinamento e d’uso.

4) La copertura delle micce deve avere un’adeguata resistenza meccanica e proteggere adeguatamente il contenuto esplosivo allorché esposta a uno stress meccanico normale e prevedibile.

5) I parametri relativi ai tempi di combustione delle micce devono essere forniti assieme all’articolo.

6) Le caratteristiche elettriche (ad esempio corrente di non accensione, resistenza, ecc.) dei dispositivi elettrici di accensione devono essere fornite assieme all’articolo.

7) I cavi dei dispositivi elettrici di accensione devono avere un isolamento sufficiente e possedere una resistenza meccanica sufficiente, aspetto questo in cui rientra anche la solidità della connessione al dispositivo d’ignizione, tenuto conto dell’impiego previsto.

La Marchiatura CE rappresenta una importante novità nel settore pirotecnico. Con l'ingresso sul mercato dei nuovi prodotti certificati e riclassificati nelle nuove categorie 1, 2, 3, 4, T1 e T2, l'Italia si adegua alle direttive Europee e mira a incrementare il livello di qualità di tutti gli articoli presenti sul mercato. Alessi, da sempre in prima linea nella ricerca di articoli che assicurino un alto livello di sicurezza ed affidabilità, è stata tra le prime società Italiane a sviluppare un proprio sistema di qualità che garantisca prodotti d'eccellenza